#Scrittoritaliani
caricamento in corso!
Leggi tutto

Un sorriso salverà il teatro di Barcellona

Letizia Leo
Scritto da:
Letizia Leo
Pubblicato il 26/01/2015

Il Teatreneu di Barcellona fa pagare il biglietto dello spettacolo in base alla soddisfazione degli spettatori

scrittori italiani; teatro; teatreneu barcellona; pay per laughOrmai purtroppo è noto che in tempi di crisi uno dei primi settori a subire i tagli finanziari è quello culturale. Il Teatreneu di Barcellona, come molte atre istituzioni culturali spagnole, ha visto venir meno i finanziamenti statali ed aumentare dall’otto al ventuno per cento le tasse sulla vendita dei biglietti. Gli amministratori del teatro però si sono ingegnati nel trovare una soluzione insieme all’agenzia pubblicitaria Cyranos McCann: hanno inserito un tablet sul retro delle poltrone in grado di analizzare le espressioni del viso. Grazie a questa trovata l’ingresso in teatro è gratuito, ma si pagano 30 centesimi per ogni risata, che è registrata dal tablet, per un massimo di 24 euro, ovvero 80 risate a spettacolo. Secondo i primi calcoli il costo medio di un biglietto è aumentato di circa 6 euro, ma se lo spettacolo dovesse risultare noioso lo spettatore non pagherà nulla. La rivoluzione tecnologica però non finisce qui. Infatti per agevolare il pagamento è stata creata un’applicazione per smartphone che permette anche di condividere foto con gli amici. Questo episodio funge da exemplum: le nuove tecnologie possono creare profitti e nuovi posti di lavoro anche in tempi di stagnazione economica come questi.  
diritti diritti Diritti
arte arte Arte
cinema cinema Cinema
letteratura letteratura Letteratura
musica musica Musica
teatro teatro Teatro