#Scrittoritaliani
caricamento in corso!
Leggi tutto

TuttiFestival: giro d'Italia Letteraria. Mesthriller 2017

Pubblicato il 08/11/2017

Francesca Meale

festival  

Giunge alla seconda edizione il festival del giallo “Mesthriller”, che anche quest’anno fa tappa a Mestre e Spinea fra il 2 e il 26 novembre. Vista l’ubicazione padana di “Mesthriller” una cosa è certa: la nebbia che avvolge il festival sarà fitta quanto i misteri che circondano i casi irrisolti dei nostri autori. Eppure le indagini avranno corso così come avrà corso la fitta agenda di “Mesthriller”, costellata di incontri imperdibili per gli amanti del giallo. 
A tagliare il nastro di inizio del festival è stato lo scrittore Fulvio Ervas, che giovedì 2 novembre ha incontrato il pubblico alla Biblioteca Civica VEZ di Mestre. Tema dell’incontro: le indagini poliziesche fra realtà e romanzo. A reggere il gioco al rigore scientifico di Ervas (che non a caso quando non scrive insegna scienze naturali in un liceo) sono stati il giornalista Carlo Mion e il capitano Stefano Signoretti, a capo della Squadra Mobile della Questura di Venezia. Quest’ultimo, dall’alto di una lunga carriera nella Polizia dello Stato, è intervenuto per dare un taglio realistico al tema “indagini”.
Il festival prosegue con letture, proiezioni e performance teatrali, fra cui segnaliamo “Crimini Viventi”. Ricostruzione “live” dei più noti delitti della finzione letteraria e cinematografica, lo spettacolo ha avuto luogo il 4 novembre a Venezia al Centro Culturale Candiani. A dare voce e corpo alle vittime e ai carnefici sono stati gli attori delle associazioni culturali teatrali “Fuori Quota” e “Voci di Carta”, che si sono esibiti su alcune installazioni sceniche. 
Ci si sposta invece a Spinea il 7 novembre per l’incontro con Paola Barbato, alla biblioteca comunale per promuovere “Non ti faccio niente”. 46 anni, due grandi occhi da personaggio di Tim Burton e un cv da sceneggiatrice di “Dylan Dog”, la Barbato si è confrontata nel suo ultimo romanzo con un tema assai spinoso: quello del sequestro dei minori. Ad arricchire l’incontro letture di stralci del romanzo da parte degli attori di “Voci di Carta”. Stessa data e stesso luogo per la presentazione di Enrico Pandiani e del suo “Un giorno di festa”. Scrittore e grafico con un passato da fumettista, Pandiani è noto soprattutto per i suoi noir di ambientazione parigina. Anche qui si sono tenute letture pubbliche del romanzo.
Altra chicca del festival saranno le proiezioni di pellicole cult che, in un modo o nell’altro, si sono confrontate con tematiche thriller. Si inizia il lunedì 6 novembre al Cinema Bersaglieri di Spinea con il corto del giovane ma già promettente regista Denis Frison: “23:59 – Notte in biblioteca”. Altre tre proiezioni, quelle di “Shining”, “Il labirinto del fauno” e “Inception”, saranno a tema “labirinto” e avranno luogo nel cineforum del Centro Culturale Candiani
Il 10 novembre l’editor Jacopo De Michelis sarà presente alla Biblioteca di Marghera per esplorare il legame fra thriller e indagine della storia di una nazione. De Michelis, editor di esperienza pluriennale, presenzierà all’evento in rappresentanza della Marsilio Editori, casa editrice nota per aver pubblicato in Italia Stieg Larsson e anche il suo “omologo” italiano Roberto Costantini.
Degno di nota è anche l’evento più “vip” di “Mesthriller”: l’intervista a Giampaolo Morelli, noto al grande pubblico nei panni “politically uncorrect” dell’ispettore Coliandro. L’omonima serie, lanciata dai Manetti Bros nel 2006, incarna il volto più “goliardico” del poliziesco italiano ed è costellata di citazioni da Thomas Milian.  
Altro evento dalle atmosfere “light” ma questa volta a misura di bambino è l’incontro con Geronimo Stilton. La saga del più celebre giornalista e “investigatopo” si arricchisce di un nuovo titolo, “Il grande segreto”, che verrà presentato in anteprima ai piccoli spettatori con letture animate. Tema dell’incontro sarà ovviamente quello del “segreto” riletto in chiave fanciullesca e scanzonata L’evento avrà luogo nella Biblioteca Civica VEZ di Mestre il 25 novembre e si aggiunge alla ricca kermesse di presentazioni che si terranno il penultimo giorno del festival. 
A conclusione definitiva del festival la presentazione del noir “Blues per cuori fuorilegge e vecchie puttane” di Massimo Carlotto. L’opera, che verrà presentata al pubblico del Centro Culturale Candiani a partire dalle 18:30, si preannuncia come la più complessa del giallista torinese. Un labirinto di inganni in cui distinguere fra “buoni” e “cattivi” sarà tutt’altro per semplice per l’ispettore Marco “l’Alligatore” Buratti e suoi colleghi.
Tutto questo è Mesthriller, un festival carico di ospiti, brividi e sorprese che potrete seguire evento per evento a questo link: http://mesthriller.it/programma-2017/
 
diritti diritti Diritti
arte arte Arte
cinema cinema Cinema
letteratura letteratura Letteratura
musica musica Musica
teatro teatro Teatro