+ leggi tutto

Marzo 2020. Roma chiude, il coronavirus a teatro

scritto da:
Natale Antonio Rossi
Pubblicato il 18/03/2020

Non si chiudono soltanto gli spettacoli in corso a causa dell’emergenza sanitaria, ma sono stati rimandati anche i debutti

teatro

Marzo 2020. Roma chiude, il coronavirus a teatro.

Non si chiudono soltanto gli spettacoli in corso a causa dell’emergenza sanitaria, ma sono stati rimandati anche i debutti. Eccone qui di seguito alcuni:
- Giobbe Covatta doveva debuttare al Teatro Vittoria a Roma Testaccio con “Scoop”, un lavoro scritto in collaborazione con Paola Catella;
- Lisa Ferluzzo Natoli: era previsto che il suo spettacolo (“When the Rain Stops Falling” di Andrew Bovell che è andato in scena a Cesena) fosse rappresentato al Teatro Argentina di Roma;
- Leo Gullotta ha dovuto annullare lo spettacolo “Noi tutti come Bartleby” di Niccolini (che si richiama a Melville) previsto al Teatro Quirino;
- Chiara Guidi, autrice anche del testo doveva debuttare questa settimana al Teatro India di Roma. Nello spettacolo venivano proposte ai bambini alcune fiabe della tradizione giapponese.

Teatro in Streaming
Il Direttore del Teatro di Roma, Barberio Corsetti, ha ben pensato di fare spettacolo a porte chiuse e senza pubblico, accogliendo la proposta del regista Alessandro Serra dello spettacolo di Cechov “Il Giardino dei ciliegi” di trasmettere per streaming, riprendendo forme di spettacolo televisivo di una volta quando il tetaro era trasmesso in diretta e gli attori potevano sbagliare.
dirittidirittiDiritti
artearteArte
cinemacinemaCinema
letteraturaletteraturaLetteratura
musicamusicaMusica
teatroteatroTeatro